circospetto! genova da un altro punto di vista

“Appello per il Museo d’arte contemporanea Villa Croce”

Posted in città by circospetto on 6 maggio 2018

 

Il Museo d’Arte Contemporanea Villa Croce, aperto nel 1985, opera da 5 anni grazie ad un innovativo ed unico modello di gestione pubblico-privato, nato dalla collaborazione tra il Comune di Genova, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e un gruppo di privati interessati a supportare una programmazione artistica internazionale e a valorizzare il ruolo del museo nel panorama culturale italiano.

Purtroppo questo modello, che ha permesso di mantenere in vita il museo in questi anni, é arrivato al capolinea.

Il programma 2018 è fermo per la mancanza di direttive chiare riguardo alla governance, nonostante il successo della prima mostra. Questa, la situazione attuale:

  • viene ostacolato il programma del curatore Carlo Antonelli, vincitore del pubblico bando internazionale nel 2017.
  • sono stati rimossi tutti i dipendenti comunali, lasciando il museo in mano ad una gestione esclusivamente privata.
  • sono stati drasticamente ridotti i servizi museali (vedi biblioteca).

Questo sta arrecando un danno enorme alla credibilità del museo, costruita negli anni anche grazie alle competenze dell’allora curatrice Ilaria Bonacossa, vincitrice del primo bando pubblico.

Permanendo questa situazione, l’associazione Amixi di Villa Croce, main sponsor del museo, sarà impossibilitata a proseguire nel sostegno degli eventi espositivi previsti nel corso del 2018.
Chiediamo al mondo dell’arte contemporanea di affiancarci nell’esprimere la preoccupazione per il futuro del Museo di Villa Croce e di quello della cultura a Genova, perché la nostra città non rinunci ad una realtà di eccellenza, unica nel suo genere.

Il nostro obiettivo è che Villa Croce continui a mantenere il suo ruolo di riferimento pubblico per l’arte contemporanea in Italia ed è per questo motivo che Vi preghiamo di voler sottoscrivere la presente lettera

Gli AmiXi di Villa Croce

 

Sotto, il genere di iniziative che vi si organizzano oggi: “Museo in Fiera torna, a grande richiesta, per la sua quarta edizione!”

Puntate precedenti[Video / Foto Gallery] “Rook”, Mark Hand Forth Villa Croce
[Fotogalleria] Arte: Villa Croce, “VX30 Chaotic passion” fino al 20 marzo
[Foto] Panissette e vino bianco, street food nel parco di Villa Croce
[Social] Villa Croce sta per svelare il programma 2015
[Foto] Fronzoni a Villa Croce, col Secolo XIX una punta di cronaca nera
[Video] Villa Croce, Bonacossa presenta “HOMEY” di Thomas Grünfeld
[Foto] “HOMEY”, si installa Thomas Grünfeld a Villa Croce
[Facebook] In diretta (quasi) da Villa Croce, Jackie Saccoccio
High Gospel: Villa Croce, Ilaria Bonacossa presenta Alberto Tadiello
Video (del Secolo): Villa Croce, intervista a Ilaria Bonacossa
Fermate le rotative: Ilaria Bonacossa è la nuova curatrice di Villa Croce
Villa Croce, |mu|mù – musica nei musei (ma anche in giardino)
Villa Croce, gli Humans di Stefania Galegati in giro per il mondo
Villa Croce, quarant’anni di (storia della) videoarte in Germania
Villa Croce – Piove! Chi vuole partecipare a un happening?
[Immemorabilia] Bonessio di Terzet: Genova, città fantasma? (1998)
Video: Londra, arte astratta dalle collezioni liguri alla Estorick Collection
Mostre viste a pezzetti: TUTTOCCHI, Fadda / Amabile e Fabbian

Annunci

Commenti disabilitati su “Appello per il Museo d’arte contemporanea Villa Croce”

[News] Kowalski/Palazzo Ducale: in cucina con Julia Warhola?

Posted in città by circospetto on 14 ottobre 2016

warhol-mother

Foto via Sotheby’s: “Andy Warhol, right, eating cereal and looking at his mother, Julia Warhola, most likely at her home. Julia is said to have unwittingly inspired one of his first important works when she fed him lunchtime bowls of Campbell’s soup. Credit: Ken Heyman/Woodfin Camp/Woodfin Camp/Time Life Pictures/Getty Images”

Dal 20 ottobre @ Kowalski [Facebook]:

ANDREW WARHOLA | IL LATO SLAVO DELLA POP ART
Dalla sua inaugurazione e per tutta la durata della grande retrospettiva che Palazzo Ducale dedica al padre della Pop Art, Kowalsi ne omaggia le origini est-europee con una speciale drink list, dedicata ai visitatori della mostra, e con un ciclo di iniziative per portare nel nostro locale uno spaccato di Slovacchia, terra madre della famiglia Warhol.

Puntate precedenti[Fotogalleria] Arte @ Est: Simić @ Garage 1517, collettiva @ Kowalski
[Foto] Giustiniani, oggi apertura soft del (Big) Kowalski ristorante e pub
[Foto / Video] Arte (quasi) in galleria: Andy Warhol alla Fiumara
Ileana Sonnabend, una forza del mondo dell’arte

Commenti disabilitati su [News] Kowalski/Palazzo Ducale: in cucina con Julia Warhola?

[Fotogalleria] Al Ducale col naso in aria per Frida Kahlo che riparte

Posted in città by circospetto on 13 febbraio 2015

(more…)

Commenti disabilitati su [Fotogalleria] Al Ducale col naso in aria per Frida Kahlo che riparte

Intervallo ludico: «Basamenti», arte e palloni a Matteotti fino al 30

Posted in città by circospetto on 16 ottobre 2011
Vodpod videos no longer available.

Oggi tanta roba come questo video di Repubblica (di giovedì scorso). Scrive Palazzo Ducale:  (more…)

Commenti disabilitati su Intervallo ludico: «Basamenti», arte e palloni a Matteotti fino al 30

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: