circospetto! genova da un altro punto di vista

Da Facebook: «Mirya Selva nel ricordo di Tonino Conte»

Posted in città by circospetto on 4 febbraio 2013

Mirya Selva nel ricordo di Tonino Conte

Dalla pagina del Teatro della Tosse:

C’eravamo tanto amati… con Myria, certo: ma anche litigati, separati, riabbracciati, come succede in ogni vero affetto, e quando c’è una comunanza d’intenti, come è l’amore per il teatro. 
Prima di ricordare l’attrice voglio ricordare la donna, la persona. C’erano due parole che Myria Selva non conosceva: paura e rancore.
Il coraggio ha caratterizzato tutta la sua esistenza, da quando ha testardamente voluto contribuire alla creazione di un teatro diverso, La Borsa d’Arlecchino, con un regista come Aldo Trionfo, talmente originale che a Genova pochi all’inizio ne compresero il grande valore. E come quando aderì con entusiasmo all’avventura del Teatro della Tosse. Con generosità, attività instanscabile, e il suo caratteristico spirito battagliero.

E non conosceva il rancore perché, dopo averti detto a chiare lettere come la pensava, immediatamente dopo tornava ad essere tua amica con lo stesso impeto con cui prima ti aveva detto la sua.
Tanto era generosa e immediata come persona, tanto era raffinata e moderna come attrice.
Con umorismo e precisione affrontava le fatiche più improbe, dalle maratone degli “Ubu” di cui fu indimenticata protagonista, alla pedana inclinata di “Recitarcantando” . Dalle strutture metalliche di “Road”, all’ingresso in teatro di corsa e cantando (lei che diceva sempre: “sono stonatissima”) per l’inaugurazione della Sala Trionfo ne “Il Mio Regno per un cavallo”.
Ricordando sempre che il teatro è serietà e abilità artigianale, è cultura e professione, ma è anche divertimento e, soprattutto, passione.

Tonino Conte

Annunci

Commenti disabilitati su Da Facebook: «Mirya Selva nel ricordo di Tonino Conte»

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: