circospetto! genova da un altro punto di vista

Comunicare la città con «un font da pubblicità dello stracchino»

Posted in città by circospetto on 10 dicembre 2012

Questo slideshow richiede JavaScript.

È uno dei commenti online alla nuova campagna (guardala dopo il salto): 

Bolli arancio, fiocchi natalizi, la foto del Porto Antico, che pure avrebbe una sua bellezza sobria e lì sembra un Luna Park. Neanche immagino cosa pensi chi a Genova non ci è mai stato, guardando questa immagine. Non so, una via di mezzo tra una Gardaland anni ’50 a un posto di mare sull’Adriatico, cioè quanto di più lontano da.

Vodpod videos no longer available.

Puntate precedentiSydney featuring Tuamadre: The Italian Experience, turismo 2.0
Lo sguardo del turista: «Why did I travel to Genoa»
Turismo in Liguria: Javier Bardem e la ruvida ospitalità dell’entroterra
Inchiesta sul turismo in Liguria: il test delle brioche del pasticcere Poldo
Corso Italia, l’accoglienza del turista e le ricadute del Salone Nautico
Cristoforo Colombo: accoglienza del turista, la state facendo sbagliata
Piazza Matteotti, lo sguardo del turista: «O Sole Mio in Genova, Italy»
Osservatorio del Foturismo: San Lorenzo, edizione cellulare
Osservatorio del Foturismo, edizione 20mila leghe sotto i mari
Turismo (vintage) in Liguria: Santa Margherita, la fontana luminosa
Lo sguardo del turista: “Via Balbi-Corso Dogali Elevator in Genova”
Beleza! “Casa de Cristovao Colombo, Genova”
Video, “Genova, camera con vista”
Ostello della Gioventù, “il più brutto del pianeta”
Beetle Juice! Nix in video: “My experience in Genova, Italy”
Erasmus life, gita a “Camoglia”
Tecnologia d’accoglienza all’avanguardia
L’ostello, ospedale o prigione?

2 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. giulia said, on 13 dicembre 2012 at 11:19

    il problema non è tanto il font o l’insieme. (oddio, il risultato è opinabile, ma chissà, può avere un suo senso).
    il problema è la approssimatezza dei singoli elementi. la luce sbagliata sull’immagine della donna. la scarsa leggibilità delle parole (grazie arancione su blu, ok, ma troppo scuri). la banalità e la scarsa qualità dell’immagine sullo sfondo. ancora una volta la comunicazione fatta con pressappochismo. che tristezza.

    Mi piace

  2. circospetto said, on 13 dicembre 2012 at 18:56

    sembra d’intuire una gara al ribasso… vine da rimpiangere (ma anche no) quella famosa campagna col sax giallo in campo nero.

    Mi piace


I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: