circospetto! genova da un altro punto di vista

Cinema in piazza, documentari e trofie di fine estate a Santa Brigida

Posted in notte by circospetto on 15 settembre 2012

Foto di Francesco Margaroli

La rassegna è organizzata dal Consorzio Vivere Santa Brigida [ web | Facebook ] in collaborazione con il Laboratorio Audiovisivi Buster Keaton. 

La proiezione di Mondo Vino, il documentario che pone l’accento sull’importanza della critica nell’indurre il pubblico a preferire o meno un gusto (o uno stile), è stata seguita da numerose persone. Piazza dei Truogoli è l’arena perfetta dove vivere quest’ultimo spicchio d’estate, seduti sulle sedie o sui cuscini, direttamente in piazza. L’acqua dei Truogoli in queste sere riprende a scorrere. Chi non cena può partecipare all’aperitivo in piazza (in collaborazione con il Ristorante “i 2 Truogoli”). Menu della serata di giovedì trofie al pesto nel cartoccio, focaccia normale e con le cipolle e vino. Prossimo appuntamento, giovedì 20 settembre alle ore 21,00, con una doppia proiezione: L’UOMO DI STREGNA di Paolo Rojatti e BOTTECCHIA di Gloria de Antoni.

Dopo aver vinto alcune tappe nel 1923, Ottavio Bottecchia (San Martino di Colle Umberto, TV, 1894 — Gemona del Friuli, 1927) fu il primo italiano ad aggiudicarsi il Tour de France, nel 1924, impresa che ripeterà anche l’anno seguente. Con il fondamentale contributo del giornalista Gianni Mura e con l’aiuto di storici e ricercatori, Gloria De Antoni ripercorre le tappe principali dell’avventura umana e sportiva — dalla vittoria del Giro del Piave ai due mitici Tour — dell’indimenticato campione, e cerca di fare luce sul mistero della sua morte, avvenuta il 15 giugno 1927 all’ospedale di Gemona, in seguito all’incidente occorso dodici giorni prima lungo la strada che va da Cornino a Peonis, in comune di Trasaghis, durante quello che sarebbe stato il suo ultimo allenamento.

L’uomo di Stregna è, con ogni probabilità, il primo film “a soggetto” realizzato nelle Valli del Natisone. Girato in pellicola 8mm tra il 1961 e il 1963 da Paolo Rojatti — cineamatore originario di Stregna allora ventenne — il film narra la storia di Genio, servitore che offre il suo lavoro alle famiglie del paese in cambio di un tetto sotto cui dormire.

Annunci

Commenti disabilitati su Cinema in piazza, documentari e trofie di fine estate a Santa Brigida

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: