circospetto! genova da un altro punto di vista

Ducale, apre oggi la mostra di Mario Dondero “Dalla parte dell’uomo”

Posted in fotografia, reportage by circospetto on 16 giugno 2012

Questo slideshow richiede JavaScript.

Bei nomi sulle pareti – Marcuse e Sanguineti, per farne qualcuno – e nelle sale, come Uliano Lucas e Fabrizio Garghetti, colleghi di Dondero – Garghetti qui manca perché la batteria ci ha tradito – e forse anche Corrado Stajano. Scrive Palazzo Ducale:

Una mostra antologica di uno dei maggiori fotoreporter italiani, famoso a livello internazionale per il suo straordinario lavoro che, nel corso di numerosi decenni, ci ha restituito immagini e racconti che hanno segnato la storia della nostra contemporaneità. Fotografie note e inedite riguardanti reportage realizzati in ogni parte del mondo, ritratti di artisti, di letterati, scatti che ripropongono momenti storici in varie città d’Europa e volti di gente comune sono l’occasione per ripercorrere il lavoro di Dondero, in cinquant’anni di viaggi, impegno civile e sociale. Sulle orme di colui che considera un maestro insuperato, Robert Capa, e del grande documentarista Joris Ivens, di cui diverrà amico, la sua attenzione si rivolge da subito alla fotografia ‘engagée’: guerre, conflitti sociali e politici, avvenimenti internazionali sono catturati e immortalati dal suo obiettivo.

Di origini genovesi, nasce a Milano il 6 maggio 1928. Appena sedicenne è staffetta partigiana della brigata “Cesare Battisti”, in Val d’Ossola. Troppo pigro per assecondare il suo talento di scrittore e nonostante Enzo Biagi lo assuma giovanissimo a “Milano sera”, nell’immediato dopoguerra inizia la sua attività di fotografo. Collabora con l'”Avanti” , “L’Unità” e, successivamente, con la rivista “Le Ore”.

Legato al cosiddetto gruppo dei “Giamaicani” (i frequentatori del Bar Jamaica Giamaica a Milano), Alfa Castaldi, Camilla Cederna, Luciano Bianciardi, Giulia Niccolai, Carlo Bavagnoli, Ugo Mulas, Uliano Lucas, nel 1955 si sposta a Parigi dove collabora con “L’Espresso”, “L’Illustrazione Italiana”, “Le Monde”, “Le Nouvel Observateur”. Frequenta e ritrae scrittori e intellettuali francesi (Roland Topor, Claude Mauriac, Daniel Pennac, Jeshar Kemal).

Tra le sue foto più celebri, quella del gruppo degli scrittori del Nouveau roman scattata a Parigi nell’ottobre del 1959 davanti alla sede delle Editions de Minuit (Nathalie Serraute, Samuel Beckett, Alain Robbe-Grillet, Claude Mauriac, Claude Simon, Jerome Lindon, Robert Pinget, Claude Ollier). Il suo interesse per l’Africa si è manifestato attraverso la collaborazione alle riviste Jeune Afrique, Afrique-Asie, Demain l’Afrique.

Mario Dondero. Dalla parte dell’uomo. 16 giugno – 19 agosto 2012, Palazzo Ducale, Loggia degli Abati. Orario: dalle 11 alle 19 – tutti i giorni – lunedì chiuso. Biglietti: Dondero + Giacomelli: biglietto unico € 4. Dondero + Giacomelli + visita della Torre: biglietto unico € 6.

Advertisements

Commenti disabilitati su Ducale, apre oggi la mostra di Mario Dondero “Dalla parte dell’uomo”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: