circospetto! genova da un altro punto di vista

Trick or treat? E poi ti prendono la porta a calci perché non apri

Posted in notte by circospetto on 31 ottobre 2011

E non apri perché, per l’ennesima volta, non pensavi che sarebbe successo e non sei preparato.  La maschera di Berlusconi per spaventarli ci sarebbe, per altri motivi, ma non le caramelle. In fondo, come scrive CityRumours, “Non tutti festeggiano Halloween”:

molte chiese e in particolare l’Associazione Nuovi Orizzonti ha annunciato chiese aperte tutta la notte fino all’alba per chi volesse concedersi anche un quarto d’ora di confronto, di riflessione, fosse pure di preghiera. Così anche a Genova, dov’è arcivescovo il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei, il Museo della diocesi ha ideato per sabato un itinerario nel centro storico alla riscoperta delle tradizioni, dal Chiostro dei Morti alle raffigurazioni pittoriche dei santi, con tanto di dolcetti autorizzati dalla nostra storia: come le “fave dei morti” fatte con pasta di mandorle, vaniglia e cioccolato.

In fondo siamo fortunati ad avere Bagnasco, che si limita a tenere aperte le chiese. A Torino, scrive la Stampa, ci va giù pesante:  “Non è una carnevalata innocua, assecondare spiritismo e macabro è un rischio per i bambini.”

Puntate precedentiCreature della notte vagano per le case in cerca di offerte
Non solo Halloween: Romanengo, i dolci dei Morti

Commenti disabilitati su Trick or treat? E poi ti prendono la porta a calci perché non apri

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: