circospetto! genova da un altro punto di vista

Belandi moment: dopo il biscotto francese, il croissant tedesco

Posted in città by circospetto on 15 agosto 2010

Il sabato prima di Ferragosto, in una redazione, dev’essere un po’ come l’ultimo giorno di scuola per gli studenti. Magari non ci si tirano i gavettoni, ma non ci si nega una certa dose di cazzeggio. Ieri il Decimonono web ci ha fatto scoprire, ad esempio, una marca balcanica di brioche che va ad aggiungersi al già noto biscotto francese:

Va bene che la forma può evocare il nome, ma i tedeschi che cosa ne sanno di “belino”? Probabilmente niente, altrimenti non si spiega perché la Elka, un’azienda nata nel 1993, che ha sede nei Balcani, abbia scelto per la sua linea di croissant, lanciata nel 2007, proprio “quel” nome, che a noi fa sorridere sotto i baffi. Evidentemente, gli uomini della Elka sono fra i pochi tedeschi che non sono mai passati sulle Riviere liguri.

Puntate precedentiPerdinci! “Interessante banner pubblicitario luminoso”
Belin & Destroy 2008, ieri e oggi la città sui roller

Commenti disabilitati su Belandi moment: dopo il biscotto francese, il croissant tedesco

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: