circospetto! genova da un altro punto di vista

Sant’Agostino: dalle sorprese di Facebook, la vita segreta del museo

Posted in città by circospetto on 7 aprile 2010

Il noto social network non è solo la dannazione dei vecchi compagni di classe, o gli incauti commenti a caldo degli assessori (PD) che portano alle dimissioni, o l’uso incauto di chi (pare) si dimentica di scollegarsi e finisce per ritrovarsi in bacheca un pensiero non esattamente degno della propria attività usurante di deputato (PDL).

È anche, in qualche modo, il lasciarci informare dalle fonti – amici, librerie, gruppi e istituzioni – che abbiamo scelto, un mosaico che si compone dinamicamente sulla nostra bacheca grazie alle tessere che vi vanno a posare coloro i quali abbiamo scelto. Da qualche mese, uno alla volta, i musei civici hanno la loro pagina, che sembra renderceli meno distanti, e possiamo diventiamo loro “fan”. In questo gli americani non conoscono sfumature. Un po’ come il dover essere tutti “amici”: un “semplici conoscenti”, ad esempio, non è previsto. Si diventa “fan” di un museo, con qualche imbarazzo, quando siamo interessati alla sua attività – un caso per cui il linguaggio dell’antica politica avrebbe usato magari un vago “simpatizzanti”.

Siamo fan del Museo di Sant’Agostino, lo ammettiamo, casa della scultura e prossimamente del Medioevo, fratello meno appariscente di quelli di Strada Nuova e come loro creatura dell’architetto Franco Albini ma, per la sua lunga gestazione (è mancato nel 1977) anche di Franca Helg. Dalle sue foto abbiamo prelevato, ad esempio, l’immagine che vedete sopra e il commento che l’accompagna:

E’ in corso il riordino del deposito del Museo. Nell’immagine si vede un Mosè provenienete dalla chiesa di S. Silvestro che se ne va a spasso in transpallet. Vi terremo aggiornati sull’andamento dei lavori e sulle varie sorprese che ci sono già capitate e ci capiteranno

Puntate precedentiComitato primo marzo: Pacchetto Sicurezza, istruzioni per l’uso
Dal Capodanno 2010: centro storico, Dancefest in the Church
Pentitevi! La Maddalena di Canova chiude il percorso di Strada Nuova
Luzzati, domani l’evento di chiusura della mostra a Sant’Agostino

Annunci

Commenti disabilitati su Sant’Agostino: dalle sorprese di Facebook, la vita segreta del museo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: