circospetto! genova da un altro punto di vista

Giuseppe Gavotti: “Voglio un pesto maleducato e maschio”

Posted in pesto moment by circospetto on 27 settembre 2008

Massimo Catapano presenta, sull’ultimo Venerdì di Repubblica, il prossimo volume de La cucina regionale italiana, dedicato alla Liguria, in edicola dal 29 settembre:

“Duro, forte, maschio e maleducato.” Per Giuseppe Gavotti, famoso gourmet dell’Accademia italiana della Cucina di Liguria, il pesto dev’essere così.

Come fare a cucinarlo [sic] in questo modo? Occorre un ingrediente essenziale: l’aglio.

Il prossimo post della serie pesto moment sarà, probabilmente, dedicato allo scottante tema “il pesto si può fare anche col prezzemolo”, da una fonte scritta degli anni Dieci del Novecento.

Scriverlo sarà uno sbattone impegnativo e ci metterà contro i neo-talibani del pestello: prima di farlo, dunque, vorremmo sapere se ne varrà la pena. Fatecelo sapere nei commenti, grazie!

Advertisements

Commenti disabilitati su Giuseppe Gavotti: “Voglio un pesto maleducato e maschio”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: