circospetto! genova da un altro punto di vista

18 settembre, “sciopero della pagnotta” contro gli aumenti

Posted in gratis, notizie by circospetto on 18 settembre 2008

Foto di micamica da Flickr Creative Commons

[Grazie a Primocanale per l’aggiornamento: “«Abbiamo raggiunto un accordo», dice Pier Luigi Canobbio, presidente dell’Associazione dei panificatori di Genova e provincia. Oggi anziché lo sciopero della pagnotta, manifestazione in piazza De Ferrari e focaccia gratis.”]

Riporta Rosaria Amato su Repubblica:

Un anno fa lo “sciopero della pastasciutta”, indetto da quattro associazioni dei consumatori. Ma dall’anno scorso i problemi legati all’inflazione si sono aggravati, il tasso è raddoppiato e pertanto le associazioni, questa volta in 16, hanno indetto per giovedì 18 settembre “lo sciopero della pagnotta”, giornata di lotta dei consumatori contro il carovita. Invitando i cittadini a non comprare, almeno per quella giornata, i prodotti che hanno registrato gli aumenti più consistenti, dal pane alla pasta fino alla benzina.

“Lasciamo per un giorno il pane invenduto ai fornai e vediamo se serve a qualcosa….” Tra le 16 associazioni che partecipano, Federconsumatori ha sul suo sito una serie di richieste che saranno portate oggi a Montecitorio.

Speculazione finanziaria e caro-petrolio, unitamente a comportamenti irresponsabili di numerosi operatori, hanno causato un forte aumento dell’inflazione e una caduta dei consumi, che colpiscono in modo pesante le famiglie soprattutto quelle da reddito da lavoro dipendente ed i pensionati.

Sarà dura rinunciare anche alla focaccia?

Una Risposta

Subscribe to comments with RSS.

  1. equAzioni said, on 18 settembre 2008 at 12:45

    non è dura se invece di andare dal panettiere ci autopruduciamo tutto!!!
    http://equazioni.wordpress.com/2008/09/18/sciopero-della-pagnotta-carovita-boicottaggi-e-autoproduzione/
    si può fare
    soprattutto per il pane, è vero, si impiegano un paio d’ore (anche se molto meno per preparare l’impasto, di lavoro effettivo quindi), ma si può prepararne da surgelare
    e non stortate il naso, è ottimo
    tanti panettieri oggi non producono nemmeno più il pane ma lo acquistano presso panifici più grossi…..

    Mi piace


I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: